Sulla natura giuridica dei provvedimenti di trasferimento d’autorità dei militari

Soffermandosi in tema di provvedimenti di trasferimento d’autorità dei militari il Consiglio di Stato, in questa sentenza,  afferma i seguenti principi di diritto: a) si tratta di provvedimenti qualificabili come “ordini”, rispetto ai quali l’interesse del militare a prestare servizio in una determinata sede assume, di norma, una rilevanza di mero fatto; b) essi sono Leggi tutto …

Share

Arruolamento nelle forze armate e incensurabilità della condotta

Intervenuto in materia di requisiti per l’arruolamento, in generale nelle forze armate e in modo specifico in quelle con compiti di polizia, il Consiglio di Stato con la sentenza in esame si sofferma in relazione alla valenza da assegnare agli  episodi isolati, e risalenti, relativi al consumo di sostanze stupefacenti (anche c.d. leggere) di cui Leggi tutto …

Share

Idoneità psico-fisica richiesta per l’arruolamento nelle Forze Armate

Osserva in sentenza il Consiglio di Stato come l’idoneità psico-fisica richiesta per l’arruolamento non consista nella mera assenza di patologie implicanti disturbi funzionali, ma richieda una particolare prestanza fisica e psicologica (ragionevolmente esigibile proprio in relazione alle caratteristiche particolari di impiego operativo degli appartenenti alle Forze Armate) che ben può essere impedita anche da alterazioni Leggi tutto …

Share

In tema di avanzamento di carriera degli Ufficiali delle Forze Armate

Intervenuto in tema di avanzamento di carriera degli ufficiali militari il Consiglio di Stato ricostruisce il quadro normativo di riferimento, di cui al Codice dell’Ordinamento militare (d.l.gs n. 66/2010) e al Regolamento ex  d.P.R. n. 90/2010. Ai sensi dell’art. 1032 del Codice, le autorità competenti esprimono i giudizi sull’avanzamento sulla base degli elementi risultanti dalla Leggi tutto …

Share

In tema di avanzamento di carriera degli ufficiali militari

Intervenuto in tema di giudizio di avanzamento a scelta degli ufficiali delle forze armate il Consiglio di Stato ha osservato, nella sentenza in esame, come esso costituisca un unico complesso giudizio di merito assoluto che ha come figura astratta di riferimento quella dell’ufficiale idealmente meritevole. L’esito di tale giudizio è rappresentato da un apprezzamento di Leggi tutto …

Share

Iscrizione ad un partito politico e condotta politicamente “dinamica” di un militare

Il Consiglio di Stato affronta il tema dell’iscrizione ad un partito politico e della condotta politicamente “dinamica” di un militare richiamando, nella sentenza in esame, in primis, l’art. 49 della Costituzione secondo cui la facoltà di partecipare alla vita politica della Nazione mediante l’iscrizione a partiti politici rappresenta un diritto politico fondamentale di ogni cittadino, Leggi tutto …

Share

Il sistema della promozione a scelta degli Ufficiali militari

Il Consiglio di Stato, in sentenza, afferma che le valutazioni compiute dalle Commissioni Superiori di Avanzamento in sede di giudizio di avanzamento a scelta degli Ufficiali delle forze armate sono caratterizzate da un’amplissima discrezionalità, essendo per lo più riferite ad ufficiali dotati di ottimi profili di carriera, le cui qualità sono definibili solo attraverso sfumate Leggi tutto …

Share

Il regime delle sanzioni disciplinari a carico dei militari

Osserva in sentenza il Consiglio di Stato come il d.lgs. n. 66/2010 (“Codice dell’ordinamento militare”) si limiti a tipizzare le sanzioni disciplinari a carico dei militari e delinei, in punto di scelta della misura opportuna in relazione al caso concreto, elastici criteri generali che disvelano anche testualmente l’assai ampia discrezionalità conferita, in subiecta materia, all’autorità, il Leggi tutto …

Share

In tema di avanzamento di carriera degli ufficiali militari

Intervenuto sul tema dell’avanzamento di carriera degli ufficiali delle forze armate il Consiglio di Stato sottolinea come il giudizio valutativo di idoneità, e ancor più quello di merito assoluto (e quindi non comparativo) espresso con l’attribuzione del punteggio, costituiscano esplicazione di apprezzamenti di amplissima discrezionalità tecnica che hanno riguardo alla percezione globale e complessiva di Leggi tutto …

Share

L’avanzamento di carriera degli ufficiali militari

Osserva il Consiglio di Stato come, in sede di avanzamento di carriera degli ufficiali (specie per i gradi più elevati), il giudizio operato dalla Commissione superiore di avanzamento è la risultanza di una valutazione complessiva della personalità e dell’attività dello scrutinando, rimessa ad un apprezzamento di tipo discrezionale dell’organo valutativo non sindacabile in sede giurisdizionale, Leggi tutto …

Share