Modifiche al codice della strada: tutte le novità

Home 9 Bombelli Monica 9 Modifiche al codice della strada: tutte le novità
Share

Con la legge 9 novembre 2021, n. 156 di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 10 settembre 2021, n. 121 (recante disposizioni urgenti in materia di investimenti e sicurezza delle infrastrutture, dei trasporti e della circolazione stradale, per la funzionalità del Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, del Consiglio superiori dei lavori pubblici e dell’Agenzia nazionale per la sicurezza delle infrastrutture stradali e autostradali) sono state introdotte novità al codice della strada.
Vediamole, in estrema sintesi.

Divieto di pubblicità sessista o violenta
E’ vietata sulle strade e sui veicoli qualsiasi forma di pubblicità il cui contenuto proponga messaggi sessisti o violenti o stereotipi di genere offensivi o messaggi lesivi del rispetto delle libertà individuali, dei diritti civili e politici, del credo religioso o dell’appartenenza etnica oppure discriminatori con riferimento all’orientamento sessuale, all’identità di genere o alle abilità fisiche e psichiche. In caso di violazione, l’autorizzazione alla pubblicità è immediatamente revocata.

Aree verdi nelle rotatorie
Al centro delle rotatorie nelle quali vi è un’area verde, la cui manutenzione è affidata a titolo gratuito a società private o ad altri enti, è consentita l’installazione di un cartello indicante il nome dell’impresa o ente affidatari del servizio di manutenzione del verde, fissato al suolo e di dimensioni non superiori a 40 cm per lato.

Inasprimento di sanzioni
Alcune sanzioni, relative alla sosta dei veicoli, sono inasprite nella loro entità.

Pedoni
Gli automobilisti devono dare la precedenza ai pedoni che si accingono ad attraversare la strada o che hanno iniziato l’attraversamento. Inoltre, quando il traffico non è regolato da agenti o da semafori, i conducenti devono dare la precedenza, rallentando gradualmente e fermandosi. Ai pedoni che transitano sugli attraversamenti pedonali o che si trovano nelle loro immediate vicinanze. I conducenti che svoltano per inoltrarsi in un’altra strada al cui ingresso si trova un attraversamento pedonale devono dare la precedenza, rallentando gradualmente e fermandosi, ai pedoni che transitano sull’attraversamento medesimo o si trovano nelle sue immediate prossimità, quando a essi non sia vietato il passaggio.

Neopatentati e patente di guida
Le limitazioni alla guida dei veicoli per i neopatentati non si applicano se a fianco del conducente si trova, in funzione di istruttore, una persona di età non superiore a 65 anni, munita di patente valida di categoria B, conseguita da almeno 10 anni ovvero valida per categoria superiore. L’esame della patente può essere ripetuto per non più di due volte.
Il foglio rosa, per la normativa emergenziale Covid, dura per 12 mesi. Inoltre, chiunque, essendo autorizzato per l’esercitazione col foglio rosa, guida senza avere a fianco, ove previsto, in funzione di istruttore, persona provvista di patente valida è soggetto a sanzione amministrativa del pagamento di somma di euro da 430 a 1731 e consegue altresì la sanzione accessoria per fermo amministrativo del veicolo per 3 mesi.

Passaggi a livello
Il mancato rispetto del divieto di attraversamento a passaggio a livello abbassato può essere rilevato anche tramite appositi dispositivi per l’accertamento e il rilevamento automatico delle violazioni.

Limiti alla sosta nelle aree di ricarica elettrica
E’ previsto un divieto di sosta nelle aree di ricarica elettrica anche per i veicoli elettrici che non effettuano l’operazione di ricarica o che permangono nello spazio di ricarica oltre ad un’ora dopo il completamento della ricarica. Tale limite temporale non trova applicazione dalle ore 23 alle ore 7, ad eccezione dei punti di ricarica di potenza elevata di cui all’articolo 2, comma 1, lettera e) del d.lgs 16 dicembre 2016 n. 257.

Divieto di uso di device alla guida
E’ stato esteso il divieto di utilizzo mentre si è alla guida anche di smartphone, computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi che comportino anche solo temporaneamente l’allontanamento della mani dal volante.

Disabili in parcheggi a strisce blu
Ai veicoli al servizio di persone con disabilità, titolari del contrassegno speciale, è consentito sostare gratuitamente nelle aree di sosta o parcheggi a pagamento qualora risultino già occupati o indisponibili gli stalli a loro riservati.

Responsabile  il locatario per le contravvenzioni
Il locatario, in vece del proprietario, risponde solidalmente con l’autore della violazione o, per i ciclomotori, con l’intestatario del contrassegno di identificazione.

Ricorso al Prefetto via PEC
Il ricorso al Prefetto può essere notificato anche a pezzo di posta elettronica certificata o di altro servizio elettronico di recapito certificato qualificato secondo le misure previste dal codice dell’amministrazione digitale.

Bonus patente
Dal 1 gennaio al 30 giugno 2022, ai giovani fino al 35° anno di età e ai soggetti che percepiscono il reddito di cittadinanza ovvero ammortizzatori sociali, a qualsiasi titolo e comunque denominati, è concesso, nei limiti delle risorse previste dalla legge, un contributo, a titolo di rimborso delle spese sostenute e documentate per il conseguimento della patente e delle abilitazioni professionali per la guida di veicoli destinati all’attività di autotrasporto per merci per conto di terzi, di importo pari a 1000 euro e comunque non superiore al 50% dell’importo di tali spese.

Monopattini
Vengono indicate le caratteristiche dei monopattini a propulsione prevalentemente elettrica, che sono, fra l’altro, l’assenza di posti a sedere, segnalatore acustico, marcatura CE. A partire dal 1° luglio 2022, i monopattini dovranno essere dotati di indicatori luminosi di svolta e di freno su entrambe le ruote; per i monopattini già in circolazione a tale data è fatto obbligo di adeguarsi entro il 1° gennaio 2024. Sono previste sanzioni amministrative in caso di circolazione di monopattini con requisiti diversi, nonché la confisca del mezzo.
I servizi di noleggio di monopattini a propulsione prevalentemente elettrica, anche in modalità free-floating, possono essere attivati esclusivamente con apposito delibera della Giunta comunale, nella quale deve essere previsti, fra l’altro, l’obbligo di copertura assicurativa per lo svolgimento del servizio stesso.
E’ vietata la circolazione di monopattini a motore con requisiti diversi da quelli indicati nella presente legge.
Da mezz’ora dopo il tramonto, durante tutto il periodo dell’oscurità, e di giorno, qualora le condizioni di visibilità lo richiedano, i monopattini a propulsione prevalentemente elettrica possono circolare su strada pubblica solo se provvisti anteriormente di luce bianca o gialla fissa e posteriormente di luce rossa fissa, entrambe accese e ben funzionanti. I monopattini elettrici sono altre sì dotati posteriormente di catadiottri rossi.
Da mezz’ora dopo il tramonto, durante tutto il periodo dell’oscurità, il conducente del monopattino deve circolare indossando il giubbotto o le bretelle retro-riflettenti ad alta visibilità previste dalla legge.
I monopattini a propulsione prevalentemente elettrica possono essere condotti solo da utilizzatori che abbiano compiuto il 14° anno di età. I conducenti di età inferiore a 18 anni hanno l’obbligo di indossare un idoneo casco.
E’ vietato trasportare altre persone, oggetti o animali, di trainare veicoli, di condurre animali e di farsi trainare da un altro veicolo.
E’ vietata la circolazione dei monopattini a propulsione prevalentemente elettrica sui marciapiedi: su questi ultimi infatti è consentita esclusivamente la conduzione a mano.
I conducenti dei monopattini devono avere libero l’uso delle braccia e delle mani e reggere il manubrio sempre con entrambe le mani, salvo che sia necessario segnalare la manovra di svolta sui mezzi privi di indicatori di direzione.
Vengono indicati anche i tipi di strade dove è consentita la circolazione con monopattini e viene regolamentata la sosta.

Parcheggi rosa
Sono previsti parcheggi rosa, destinati a donne in gravidanza o genitori con figli fino a due anni, muniti di apposito contrassegno.

Avv. Monica Bombelli

 

Newsletter